La privacy e la protezione dei dati

2016-04-7 11:30:00 2016-04-7 12:30:00 Europe/Rome La privacy e la protezione dei dati #ijf16 La privacy e la protezione dei dati trattati e delle fonti, la possibilità di segnalazioni e denunce anonime (e i limiti tecnici). L’intervento illustrerà le misure necessarie per garantire la privacy delle fonti e la riservatezza delle informazioni raccolte passando in rassegna tutti gli aspetti rilevanti che intervengono nel processo di segnalazione con particolare riferimento agli aspetti di sicurezza fisica, logica e organizzativa. Verrà altresì esaminato il quadro normativo attuale alla luce delle recenti proposte di legge in materia di whistleblowing al fine di valutarne l’aderenza alle best practices di settore, l’effetto incentivante sulle fonti e la possibilità di veicolare segnalazioni anonime attraverso sistemi che garantiscono un reale “anonimato tecnologico”. Organizzato in collaborazione con le cattedre di Informatica Giuridica e Informatica Giuridica Avanzata dell’Università degli Studi di Milano. Hotel Brufani - Sala Priori - Perugia

law&order | in lingua italiana (senza traduzione)

11:30 - 12:30   giovedì 7/04/2016

Hotel Brufani - Sala Priori

« torna al programma
Alessandro Rodolfi
cofondatore Whistleblowing Solutions

La privacy e la protezione dei dati trattati e delle fonti, la possibilità di segnalazioni e denunce anonime (e i limiti tecnici).

L’intervento illustrerà le misure necessarie per garantire la privacy delle fonti e la riservatezza delle informazioni raccolte passando in rassegna tutti gli aspetti rilevanti che intervengono nel processo di segnalazione con particolare riferimento agli aspetti di sicurezza fisica, logica e organizzativa.

Verrà altresì esaminato il quadro normativo attuale alla luce delle recenti proposte di legge in materia di whistleblowing al fine di valutarne l’aderenza alle best practices di settore, l’effetto incentivante sulle fonti e la possibilità di veicolare segnalazioni anonime attraverso sistemi che garantiscono un reale “anonimato tecnologico”.

Organizzato in collaborazione con le cattedre di Informatica Giuridica e Informatica Giuridica Avanzata dell’Università degli Studi di Milano.