Il caso Giornale dell'Umbria: limiti e possibilità dell'editoria locale

2016-04-6 15:00:00 2016-04-6 16:00:00 Europe/Rome Il caso Giornale dell'Umbria: limiti e possibilità dell'editoria locale #ijf16 Il caso Giornale dell'Umbria: limiti e possibilità dell'editoria locale. Il fallimento di un modello, una “chiusura” annunciata e il difficile presente di chi resta senza un lavoro. Il panel intende analizzare il caso del Giornale dell'Umbria partendo da un breve riassunto della sua storia recente fino ad arrivare alle cronache degli ultimi mesi: lo “strano” passaggio di proprietà, il crollo delle copie dovuto a scelte editoriali discutibili, la sfiducia al direttore, gli scioperi infiniti e la definitiva messa in liquidazione della società che ha mandato a casa una trentina tra giornalisti e poligrafici. Senza dimenticare i collaboratori. Una “chiusura” annunciata, una vicenda tutt'altro che conclusa. Con il panel non si intende solo raccontare il percorso aziendale e personale/professionale dei giornalisti, ma anche mettere in evidenza tutti i limiti e le possibilità (se ancora esistono) che l'editoria locale può avere al giorno d'oggi nel panorama dell'informazione. Palazzo Sorbello - Perugia

panel discussion | in lingua italiana (senza traduzione)

15:00 - 16:00   mercoledì 6/04/2016

Palazzo Sorbello

« torna al programma
Andrea Giuli
CDR Giornale dell'Umbria
Andrea Luccioli
CDR Giornale dell'Umbria
Umberto Maiorca
CDR Giornale dell'Umbria
Cristiana Mapelli
collaboratrice Giornale dell'Umbria

Il caso Giornale dell'Umbria: limiti e possibilità dell'editoria locale. Il fallimento di un modello, una “chiusura” annunciata e il difficile presente di chi resta senza un lavoro.

Il panel intende analizzare il caso del Giornale dell'Umbria partendo da un breve riassunto della sua storia recente fino ad arrivare alle cronache degli ultimi mesi: lo “strano” passaggio di proprietà, il crollo delle copie dovuto a scelte editoriali discutibili, la sfiducia al direttore, gli scioperi infiniti e la definitiva messa in liquidazione della società che ha mandato a casa una trentina tra giornalisti e poligrafici. Senza dimenticare i collaboratori. Una “chiusura” annunciata, una vicenda tutt'altro che conclusa. Con il panel non si intende solo raccontare il percorso aziendale e personale/professionale dei giornalisti, ma anche mettere in evidenza tutti i limiti e le possibilità (se ancora esistono) che l'editoria locale può avere al giorno d'oggi nel panorama dell'informazione.