Il futuro dell’informazione in TV

2016-04-7 15:30:00 2016-04-8 16:30:00 Europe/Rome Il futuro dell’informazione in TV #ijf16 Viviamo in un periodo d'oro per la televisione, ma non per i telegiornali. L'intrattenimento televisivo riscuote successo - "al di là della scatola" - su Internet dove assistiamo all'aumento della richiesta dei video on-demand, distribuiti e mobile. I telegiornali stanno lottando per trovare un posto in questo nuovo assetto, sebbene continuino a rivolgersi ad un ristretto numero di spettatori anziani e perdano il contatto con le nuove generazioni cresciute con i media digitali. In questo panel, analizzeremo ciò che sta accadendo ai telegiornali, come i palinsesti programmati rappresentino una parte poco rilevante nel contesto generale dei media, le varie forme di video online che prendono sempre più piede, i fornitori di notizie che includono emittenti e giornali, e le varie forme di video news sperimentate dai pure player. Organizzato in collaborazione con Reuters Institute for the Study of Journalism, University of Oxford. Hotel Brufani - Sala Raffaello - Perugia

panel discussion | con traduzione simultanea in inglese/italiano

15:30 - 16:30   giovedì 7/04/2016

Hotel Brufani - Sala Raffaello

« torna al programma
Alison Broddle
Canadian Broadcasting Corporation
Ibrahim Helal
editorial advisor Aljazeera Network
Rasmus Nielsen
Reuters Institute for the Study of Journalism
Richard Sambrook
direttore Centre for Journalism Univ. di Cardiff

Viviamo in un periodo d'oro per la televisione, ma non per i telegiornali. L'intrattenimento televisivo riscuote successo - "al di là della scatola" - su Internet dove assistiamo all'aumento della richiesta dei video on-demand, distribuiti e mobile. I telegiornali stanno lottando per trovare un posto in questo nuovo assetto, sebbene continuino a rivolgersi ad un ristretto numero di spettatori anziani e perdano il contatto con le nuove generazioni cresciute con i media digitali. In questo panel, analizzeremo ciò che sta accadendo ai telegiornali, come i palinsesti programmati rappresentino una parte poco rilevante nel contesto generale dei media, le varie forme di video online che prendono sempre più piede, i fornitori di notizie che includono emittenti e giornali, e le varie forme di video news sperimentate dai pure player.

Organizzato in collaborazione con Reuters Institute for the Study of Journalism, University of Oxford.