La campagna per liberare la giornalista Khadia Ismayilova

2016-04-6 17:00:00 2016-04-6 18:00:00 Europe/Rome La campagna per liberare la giornalista Khadia Ismayilova #ijf16 Quando la giornalista di OCCRP Khadija Ismayilova è stata arrestata in Azerbaijan nel dicembre 2014, ha chiesto ai suoi colleghi di terminare il suo lavoro. Sotto la direzione dell’OCCRP, più di una ventina di reporter da oltre una decina di media diversi hanno passato lo scorso anno occupandosi delle questioni sulle quali Ismayilova stava lavorando al momento del suo arresto, alle quali teneva moltissimo. Il governo la voleva mettere a tacere, e ha invece ottenuto che un esercito di reporter parlasse al suo posto. The Khadija Project rappresenta il lavoro che Khadija avrebbe fatto se non fosse stata arrestata. I reporter hanno scoperto un enorme giro di mazzette con il quale la famiglia del Presidente Ilham Aliyev è riuscita a comprare una quota governativa nell’operatore mobile più grande dell’Azerbaijan, del valore di circa 1 miliardo di dollari. Hanno anche scoperto che i membri della famiglia Aliyev ed i loro più stretti advisor controllano più di 3 miliardi di dollari in almeno otto delle principali banche dell’Azerbaijan. L’OCCRP ha anche scoperto che gli Aliyev posseggono almeno un terzo degli hotel cinque stelle di Baku - la maggior parte dei quali sono stati costruiti per gli Europei ospitati a Baku. I reporter hanno anche scoperto una villa e diversi appartamenti di lusso a Londra, una Dacia a Mosca e due yacht di lusso tutti appartenenti alla famiglia o comunque utilizzati da essa. Centro Servizi G. Alessi - Perugia

presentazioni | con traduzione simultanea in inglese/italiano

17:00 - 18:00   mercoledì 6/04/2016

Centro Servizi G. Alessi

« torna al programma
Lorenzo Di Pietro
giornalista freelance

Quando la giornalista di OCCRP Khadija Ismayilova è stata arrestata in Azerbaijan nel dicembre 2014, ha chiesto ai suoi colleghi di terminare il suo lavoro. Sotto la direzione dell’OCCRP, più di una ventina di reporter da oltre una decina di media diversi hanno passato lo scorso anno occupandosi delle questioni sulle quali Ismayilova stava lavorando al momento del suo arresto, alle quali teneva moltissimo. Il governo la voleva mettere a tacere, e ha invece ottenuto che un esercito di reporter parlasse al suo posto. The Khadija Project rappresenta il lavoro che Khadija avrebbe fatto se non fosse stata arrestata.

I reporter hanno scoperto un enorme giro di mazzette con il quale la famiglia del Presidente Ilham Aliyev è riuscita a comprare una quota governativa nell’operatore mobile più grande dell’Azerbaijan, del valore di circa 1 miliardo di dollari. Hanno anche scoperto che i membri della famiglia Aliyev ed i loro più stretti advisor controllano più di 3 miliardi di dollari in almeno otto delle principali banche dell’Azerbaijan. L’OCCRP ha anche scoperto che gli Aliyev posseggono almeno un terzo degli hotel cinque stelle di Baku - la maggior parte dei quali sono stati costruiti per gli Europei ospitati a Baku. I reporter hanno anche scoperto una villa e diversi appartamenti di lusso a Londra, una Dacia a Mosca e due yacht di lusso tutti appartenenti alla famiglia o comunque utilizzati da essa.