Report buzz social di #ijf17

10 aprile 2017

Si è conclusa ieri, con l'epilogo #maratonamentana, ormai un "cult" del giornalismo italiano, l'undicesima edizione dell'International Journalism Festival.

Dopo l'analisi quotidiana pubblicata ogni giorno riepiloghiamo quali sono stati i principali dati, gli elementi quantitativi e qualitativi che emergono dall'analisi [*] delle conversazioni sui social relativamente a .

La quinta giornata del Festival si chiude con 5311 citazioni sui canali social monitorati. Una crescita del 56.1% rispetto alla giornata conclusiva dell'edizione 2016. Nelle cinque giornate della manifestazione sono state complessivamente 35.056 le menzioni su i social per un totale di 430 milioni di impression potenziali. Il grafico sottostante sintetizza l'andamento nell'arco della durata dell'evento.

Del totale complessivo delle citazioni 26.064 sono geolocalizzate. Di queste il 62.44% sono dall'Italia, il 7.8% dalla Gran Bretagna, il 7.4% dagli USA, il 4% dalla Germania, 2% dalla Francia, 1.7% Spagna ed Austria e 1.2% dalla Turchia. Internazionalità confermata, se necessario, anche dalle numerose citazioni sui siti di news esteri, a cominciare da Buzzfeed che riprende e sintetizza l'intervento di Adam Mosseri, vice presidente del news feed di Facebook, che abbiamo dettagliato nel resoconto della terza giornata, e dalle numerose citazioni del Guardian e di NiemanLab, solo per menzionare alcune testate.

Per 24mila citazioni, pari al 69% del totale, è identificabile il sesso degli autori dei post. Emerge una leggera prevalenza maschile con un peso del 52% del totale. Per poco più di un quarto delle menzioni [26%] è identifica l'età dell'autore. Netta la prevalenza degli over 35 che pesano il 96% del totale.

Ad esclusione degli account social del Festival, che dettaglieremo di seguito, e delle testate giornalistiche i cinque account più influenti che hanno citato #ijf17 sono stati: @jospang@Mantzarlis [Direttore di @factchecknet di @Poynter], @brianstelter@jeffjarvis e @BuzzFeedBen [BuzzFeed Editor-in-Chief].

I cinque account più prolifici, quelli che hanno pubblicato il maggior numero di post nelle cinque giornate, sono stati invece:@paoloigna1[451], @EnzoRimedio [332], @FestivalStorie1 [319], @soc_rep [289] e @leonardofavuzzi [269] . Account che nella stragrande maggioranza dei casi anche svolto la funzione di amplificatori di contenuti rilanciando post di altri autori. Oltre a @journalismfest, i 5 autori più citati sono stati: @gNellerba [487] @DanieleChieffi [446], @_arianna [335], @marcoprat [318] @marcobardazzi [315].

Il picco massimo per numerosità di autori è stato raggiunto l'8 Aprile con oltre 3mila autori unici. Mediamente ciascun account ha prodotto tre post giornalieri su #ijf17.

Oltre naturalmente a , i cinque hashtag più utilizzati sono stati:  [1581],  [1443],  [1241],   [979] e   [874].

La nuvola di parole sottostante mostra le parole chiave e gli account delle conversazioni sui social dall'inizio del Festival alla sua conclusione.

Per quanto riguarda specificatamente i canali social dell'organizzazione del Festival, su Twitter @journalismfest, complessivamente in cinque giorni, ha generato  26 milioni di impression potenziali. Il Tweet che ha creato maggior engagement, con 96 retweet e 161 mi piace, è stato quello relativo al "caso Cucchi" durante il panel di ieri sulla questione. Su Facebook è il post relativo all'incontro con Enrico Mentana quello che ha creato maggior coinvolgimento con 717 "reactions" e 134 condivisioni.

Infine, la cluster analysis mostra come le parole chiave e gli account delle conversazioni sui social dall'inizio del Festival alla sua conclusione si siano relazionate, e come si siano aggregate le conversazioni in queste cinque giornate.

[*] Analisi effettuata per l'organizzazione del Festival da DataMediaHub, in collaborazione con The Fool su dati Crimson Hexagon.