Pier Virgilio Dastoli

presidente CIME

Pier Virgilio Dastoli, laureato in Giurisprudenza all'Università La Sapienza di Roma, avvocato, è iscritto all'Albo dei Giornalisti Pubblicisti dal 1972. È stato eletto nell’ottobre 2010 presidente del Consiglio Italiano del Movimento Europeo. È consigliere della Commissione Europea e consigliere politico presso il Gruppo Spinelli, un'associazione senza scopo di lucro creata da trentacinque personalità europee. È membro del Comitato Centrale del Movimento Federalista Europeo, del Consiglio Nazionale dell'Associazione Italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d'Europa e del Direttivo Internazionale del CIFE. Svolge attività di docenza nei corsi organizzati dalla Società Italiana per l'Organizzazione Internazionale, coordina un master presso l'Università Telematica Internazionale Uninettuno ed è membro del Consiglio Consultivo per i Programmi della Dacoltà di Lettere dell'Università Roma Tre e del Collegio Carlo Alberto di Torino. Ha una docenza su politiche ed istituzioni dell'Unione europea presso la Facoltà di Economia dell'Università Roma-Tre e fa parte di un gruppo di lavoro della LUISS Guido Carli sul rafforzamento della voce dell’Italia in Europa. È stato nominato Commendatore al Merito della Repubblica dal Presidente Napolitano.

Autore di numerosi saggi e articoli sull'Europa, ha pubblicato, tra gli altri, Verso una costituzione democratica per l'Europa (Casa Editrice Marietti, 1984), Discorsi al Parlamento Europeo di Altiero Spinelli (1986), 1992, Europa senza frontiere? (1989), La nuova Europa (1993), Prospettiva Europea (Casa Editrice Il Mulino, 1996) La Costituzione europea (Editori Riuniti, 2005) ed è coautore di tre volumi di Astrid sul bilancio europeo (edito da Passigli), sulla Costituzione europea, sul Trattato di Lisbona e sul diritto amministrativo europeo alla luce del Trattato di Lisbona (editi da Il Mulino). È coautore di numerosi altri volumi su tematiche europee in italiano, francese ed inglese fra i quali Vers une société civile européenne (Ed. L'Aube, 2001), Europa 2.0: prospettive ed evoluzioni del sogno europeo (Ed. Ombre Corte, 2010) e C'eravamo tanto amati. Europa, Italia e poi? (Egea, 2013). Sta collaborando alle voci su temi europei di un dizionario economico che sarà edito dall'Enciclopedia Treccani. Ha scritto la voce Comunità Europea per l'Enciclopedia Utet. Ha coordinato la pubblicazione del primo rapporto sullo Stato dell'Unione Europea promosso dall'Istituto di Studi e di Analisi Economica (2004).