Il trauma dei giornalisti alle prese con video e immagini violente

2016-04-7 10:30:00 2016-04-7 11:45:00 Europe/Rome Il trauma dei giornalisti alle prese con video e immagini violente #ijf16 Far diventare il trauma secondario un problema primario: capire l’impatto del trauma indiretto all’interno delle redazioni. Un numero crescente di giornalisti che hanno regolarmente a che fare con immagini e video presi dal social web mostra sintomi di trauma precedentemente associati solo ai corrispondenti esteri (coloro che erano stati testimoni diretti di morte e distruzione). Questo panel discuterà una nuova ricerca, che ha preso in esame le esperienze personali di giornalisti che lavorano con questo tipo di contenuti, e che di conseguenza offre un punto di partenza per la comprensione della portata del problema nell’industria odierna. Evidenzierà inoltre come alcune redazioni abbiano sollevato il problema di questi traumi indiretti, creando culture di sostegno nelle quali i giornalisti si sentano a loro agio nel chiedere aiuto se necessario. Se lavori con questo tipo di contenuti, il panel offrirà anche consigli su come minimizzarne l’impatto potenziale. Organizzato in collaborazione con First Draft News Coalition. Hotel Brufani - Sala Raffaello - Perugia

panel discussion | in lingua inglese (senza traduzione)

10:30 - 11:45   giovedì 7/04/2016

Hotel Brufani - Sala Raffaello

« torna al programma
Andy Carvin
direttore Reported.ly
Sam Dubberley
digital verification corps Amnesty International
Sue Llewellyn
consulente strategie digitali
Gavin Rees
direttore Dart Centre Europe
Kate Riley
BBC News

Far diventare il trauma secondario un problema primario: capire l’impatto del trauma indiretto all’interno delle redazioni.

Un numero crescente di giornalisti che hanno regolarmente a che fare con immagini e video presi dal social web mostra sintomi di trauma precedentemente associati solo ai corrispondenti esteri (coloro che erano stati testimoni diretti di morte e distruzione). Questo panel discuterà una nuova ricerca, che ha preso in esame le esperienze personali di giornalisti che lavorano con questo tipo di contenuti, e che di conseguenza offre un punto di partenza per la comprensione della portata del problema nell’industria odierna. Evidenzierà inoltre come alcune redazioni abbiano sollevato il problema di questi traumi indiretti, creando culture di sostegno nelle quali i giornalisti si sentano a loro agio nel chiedere aiuto se necessario. Se lavori con questo tipo di contenuti, il panel offrirà anche consigli su come minimizzarne l’impatto potenziale.

Organizzato in collaborazione con First Draft News Coalition.