Il reportage fotografico come missione sociale

2017-04-6 12:00:00 2017-04-6 13:00:00 Europe/Rome Il reportage fotografico come missione sociale #ijf17 La macchina fotografica non è che un mezzo, uno strumento al pari di una penna, con cui il fotoreporter scrive il racconto dei dimenticati e degli emarginati. Dove le immagini sono come e più delle parole, perché la fotografia è il più potente strumento di denuncia che abbiamo. Ma cosa significa veramente essere fotoreporter oggi? Come si scelgono le storie da raccontare? Incontrando quali difficoltà e vivendo quali rischi? Ottenendo quali risultati? Incontro/intervista con Maurizio Faraboni, fotoreporter, classe ’72, da anni in prima linea “per raccontare con le immagini quello che gli altri non dicono e smuovere le coscienze”.  Un fotografo per il quale fare reportage non è un lavoro ma una missione, quasi un dovere. Modera l'incontro Alessio Jacona. Organizzato e sponsorizzato da FujiFilm. Sala del Dottorato - Perugia

incontro con | in lingua italiana (senza traduzione)

12:00 - 13:00   giovedì 6/04/2017

Sala del Dottorato

« torna al programma
Alessio Jacona
giornalista freelance

La macchina fotografica non è che un mezzo, uno strumento al pari di una penna, con cui il fotoreporter scrive il racconto dei dimenticati e degli emarginati. Dove le immagini sono come e più delle parole, perché la fotografia è il più potente strumento di denuncia che abbiamo.

Ma cosa significa veramente essere fotoreporter oggi? Come si scelgono le storie da raccontare? Incontrando quali difficoltà e vivendo quali rischi? Ottenendo quali risultati?

Incontro/intervista con Maurizio Faraboni, fotoreporter, classe ’72, da anni in prima linea “per raccontare con le immagini quello che gli altri non dicono e smuovere le coscienze”.  Un fotografo per il quale fare reportage non è un lavoro ma una missione, quasi un dovere.

Modera l'incontro Alessio Jacona.

Organizzato e sponsorizzato da FujiFilm.