Vanna Ugolini

Il Messaggero - Umbria

Vanna Ugolini, laureata in Economia, giornalista professionista, è vice-caposervizio alla redazione di Terni de Il Messaggero. Si è occupata di cronaca nera e giudiziaria seguendo i casi più importanti avvenuti prima in Romagna e poi in Umbria, dall'omicidio del senatore Roberto Ruffilli ad opera delle Brigate Rosse, ai crimini della Uno Bianca fino al delitto Meredith Kercher. Ha partecipato come docente a master post-universitari sulla comunicazione per l'Università degli Studi di Perugia e come relatrice a numerosi convegni su temi legati allo sfruttamento della prostituzione e violenza contro le donne. Nel 2008 è stata invitata dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano alle celebrazioni per l'8 marzo al Quirinale, in seguito a un'inchiesta pubblicata su Il Messaggero sullo sfruttamento della prostituzione. Nel 2011, insieme al Siulp, (sindacato di polizia) ha prodotto un documentario verità sullo spaccio di droga a Perugia dal titolo Zbun. Cliente.

Ha pubblicato Tania e le altre. Storia di una schiava bambina (Stampa Alternativa, 2007), con cui ha vinto il Premio Le Ragazze di Benin City (2008), che viene conferito a pubblicazioni che si distinguono per l'impegno civile nei confronti delle donne vittime di tratta, e Nel nome della cocaina (Intermedia Edizioni, 2011), libro-inchiesta tratto dal documentario Zbun. Cliente.