Un giornalismo che indaghi il sociale attraverso nuovi linguaggi multimediali, senza scadere in moralismi e stereotipi. Sofia rocks - Inviato speciale ne è un esempio. Non un progetto editoriale ma una web serie, dedicata al mondo della disabilità e articolata su due piani: quello narrativo, ovvero il punto di vista di Sofia, la giovane video blogger disabile protagonista; e quello giornalistico, che vede Sofia impegnata ad approfondire i cinque temi cardine delle puntate avvalendosi di interviste ad alcune figure professionali o persone che vivono quotidianamente la disabilità.

Con un budget ridotto e una co-produzioni autonoma, la massima attenzione va riservata alla ricerca del soggetto e ad un uso sapiente del linguaggio, che sia accattivante nel rispetto delle storie raccontate. E giornalisticamente autorevole.