La lingua misteriosa dei binari - I treni tra musica, letteratura e giornalismo. Canzoni di Simona Bondanza, al piano Alessandro Collina. Letture di Stefania Chiale.

Il viaggio più affascinante è un viaggio antico, graduale, privato e sociale insieme: il viaggio in treno. I treni sono teatri, caffè, bazar. L’unico talk-show che non conosce crisi è quello che si replica quotidianamente sulle rotaie. La confidenza genera libertà: ci ha messo insieme il caso, ci dividerà una stazione. I treni aiutano a pensare. Tutti i grandi viaggi, dai pellegrinaggi cattolici al Grand Tour, dalla prima partenza con gli amici al viaggio di nozze, sono in fondo una lenta scoperta di se stessi: il panorama che c’interessa sta dentro di noi.

Beppe Severgnini ha un nome per tutto questo: la terapia dei binari. A Perugia racconterà come i treni abbiano attraversato la musica, la letteratura, il giornalismo. Protagonisti silenziosi, in corsa col loro carico prezioso: donne e uomini, idee e sogni.

Organizzato e sponsorizzato da Ferrovie dello Stato Italiane.