Craig Newmark intervistato da Mario Calabresi.

Lo scorso 1 marzo, Craig Newmark ha pubblicato un post intitolato "Perché è un bene per la democrazia mettere fine alle fake news" in cui ha dichiarato che la Craig Newmark Foundation avrebbe devoluto un milione di dollari a ProPublica.

"Una stampa affidabile è il sistema immunitario di una democrazia.

Come cittadini possiamo assumere decisioni informate soltanto quando abbiamo la possibilità di leggere notizie di cui possiamo fidarci. Il giornalismo investigativo indipendente ha un ruolo fondamentale nel contrastare dichiarazioni false e smascherare chi agisce in malafede. ProPublica è leader in questo genere di giornalismo, di cui abbiamo sempre più necessità.

Da un po' di tempo sostengo e parlo del bisogno di un giornalismo affidabile, e nel tentativo di lottare per la sua sopravvivenza, la Craig Newmark Foundation ha offerto un milione di dollari a ProPublica per impegnare risorse e sviluppare opportunità, tra cui l'aumento di personale, laddove sono maggiormente necessarie scegliendole tra una vasta gamma di questioni di pubblico interesse.

Il fatto è che, negli ultimi tempi, c'è un infelice nuova normalità nel giornalismo. Si tratta ormai di un ambiente in cui gossip, bugie e inganni fruttano economicamente, e dove molti organi di informazione tradizionali sono ormai alle strette. È il momento di raddoppiare i nostri sforzi per sostenere chi si impegna.

Come consumatore di notizie, non voglio pagare per un'informazione di cui non posso fidarmi. Ma quando si tratta di notizie a cui posso credere, faccio seguire i fatti alle parole”.