2019-04-7 12:00:00 2019-04-7 13:00:00 Europe/Rome Nawart Press e Donne che Si Fa Storia (DSFS) uniscono le loro competenze e sinergie, per rispondere a un non facile quesito: cosa vuol dire, oggi, fare del giornalismo freelance una professione? I tempi odierni, vuoi per problemi di carattere economico, politico, sociale o culturale, stanno assistendo alla nascita di tante nuove professioni non più catalogabili entro i rigidi schemi passati (es. posto fisso, orari definiti, rapporti gerarchici…). Tra questi, il giornalismo indipendente – specialmente in panorami tradizionali poco dinamici come quello italiano – sta crescendo molto sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo, ma è spesso sminuito e considerato alla stregua di un ripiego, invece che di una scelta consapevole e matura, ancor più che coraggiosa. Da giornaliste e non solo, ci siamo accorte di come, nonostante il lavoro “sporco”, in giro per il mondo, sia frutto della passione e bravura di tanti impavidi freelance, pochi siano gli strumenti tecnici forniti a chi voglia intraprendere seriamente questa carriera. Questo workshop riassume i punti focali di un ciclo di training pratici e multidisciplinari, che Nawart e DSFS offriranno, a partire dalla primavera prossima, sia a giovani freelance freschi della loro poca esperienza, sia a giornalisti formati, cresciuti nelle redazioni e per la prima volta alle prese con la gestione a tutto tondo di questa professione. I temi trattati saranno: gestione dei contatti e creazione di un network, formulazione delle proposte e vendita, lavoro sul campo e sicurezza, e finanziamenti. Riconoscimento crediti formativi da parte dell’Ordine dei Giornalisti, prenotazione tramite il sito SIGEF (40 posti riservati all’Ordine).   Sala del Dottorato - Perugia

Nawart Press e Donne che Si Fa Storia (DSFS) uniscono le loro competenze e sinergie, per rispondere a un non facile quesito: cosa vuol dire, oggi, fare del giornalismo freelance una professione?

I tempi odierni, vuoi per problemi di carattere economico, politico, sociale o culturale, stanno assistendo alla nascita di tante nuove professioni non più catalogabili entro i rigidi schemi passati (es. posto fisso, orari definiti, rapporti gerarchici…). Tra questi, il giornalismo indipendente – specialmente in panorami tradizionali poco dinamici come quello italiano – sta crescendo molto sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo, ma è spesso sminuito e considerato alla stregua di un ripiego, invece che di una scelta consapevole e matura, ancor più che coraggiosa. Da giornaliste e non solo, ci siamo accorte di come, nonostante il lavoro “sporco”, in giro per il mondo, sia frutto della passione e bravura di tanti impavidi freelance, pochi siano gli strumenti tecnici forniti a chi voglia intraprendere seriamente questa carriera.

Questo workshop riassume i punti focali di un ciclo di training pratici e multidisciplinari, che Nawart e DSFS offriranno, a partire dalla primavera prossima, sia a giovani freelance freschi della loro poca esperienza, sia a giornalisti formati, cresciuti nelle redazioni e per la prima volta alle prese con la gestione a tutto tondo di questa professione. I temi trattati saranno: gestione dei contatti e creazione di un network, formulazione delle proposte e vendita, lavoro sul campo e sicurezza, e finanziamenti.

Riconoscimento crediti formativi da parte dell’Ordine dei Giornalisti, prenotazione tramite il sito SIGEF (40 posti riservati all’Ordine).