2019-04-4 17:00:00 2019-04-4 18:00:00 Europe/Rome #ijf19talk di Maria Ressa. Modera Indira Lakshmanan. Maria Ressa è CEO e direttrice esecutiva di Rappler, social news network creato nelle Filippine nel 2012 che combina giornalismo professionale con modelli partecipativi. Ressa è stata giornalista in Asia per circa 30 anni, principalmente nelle redazioni della CNN a Manila e Jakarta, per cui si è occupata principalmente di terrorismo nel Sud-Est asiatico, e per ABS-CBN News. Nel 2018 è stata nominata Persona dell'Anno da Time Magazine. Con i suoi lavori investigativi su Rappler ha svelato il sistema di corruzione che coinvolge il governo autoritario di Duterte nelle Filippine. Solo due mesi fa è stata arrestata e rilasciata su cauzione per un’accusa di diffamazione. La diffamazione è l'ultima di una serie di accuse che sono state rivolte contro di lei per vari presunti crimini, tra cui l'evasione fiscale. Queste le parole di Ressa subito dopo essere stata rilasciata: "Non siamo intimiditi. Nessuna causa legale, nessuna oscura propaganda nè le menzogne possono mettere a tacere i giornalisti filippini che continueranno a mantenere la linea. Queste acrobazie legali mostrano fino a che punto il governo si spingerà per mettere a tacere i giornalisti, compresa la meschinità di costringermi a passare la notte in prigione." Sala dei Notari, Palazzo dei Priori - Perugia

#ijf19talk di Maria Ressa. Modera Indira Lakshmanan.

Maria Ressa è CEO e direttrice esecutiva di Rappler, social news network creato nelle Filippine nel 2012 che combina giornalismo professionale con modelli partecipativi. Ressa è stata giornalista in Asia per circa 30 anni, principalmente nelle redazioni della CNN a Manila e Jakarta, per cui si è occupata principalmente di terrorismo nel Sud-Est asiatico, e per ABS-CBN News. Nel 2018 è stata nominata Persona dell'Anno da Time Magazine. Con i suoi lavori investigativi su Rappler ha svelato il sistema di corruzione che coinvolge il governo autoritario di Duterte nelle Filippine. Solo due mesi fa è stata arrestata e rilasciata su cauzione per un’accusa di diffamazione. La diffamazione è l'ultima di una serie di accuse che sono state rivolte contro di lei per vari presunti crimini, tra cui l'evasione fiscale.

Queste le parole di Ressa subito dopo essere stata rilasciata: "Non siamo intimiditi. Nessuna causa legale, nessuna oscura propaganda nè le menzogne possono mettere a tacere i giornalisti filippini che continueranno a mantenere la linea. Queste acrobazie legali mostrano fino a che punto il governo si spingerà per mettere a tacere i giornalisti, compresa la meschinità di costringermi a passare la notte in prigione."