2019-04-4 15:30:00 2019-04-4 16:30:00 Europe/Rome Gli intrecci tra ‘ndrangheta e tifoseria calcistica sono stati al centro di una puntata di Report trasmessa lo scorso anno, che partiva dal misterioso suicidio di un tifoso juventino. L’inchiesta di Federico Ruffo, per il quale il giornalista ha subito minacce e intimidazioni, è tornata sotto i riflettori con l’arresto di un capo ultrà, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa. Quanto è esteso il fenomeno delle infiltrazioni mafiose nelle curve degli stadi? Le società sportive e il giornalismo stanno sottovalutando il fenomeno? Ne parliamo con Sigfrido Ranucci e Federico Ruffo (rispettivamente conduttore e inviato di Report), la giornalista d’inchiesta Amalia De Simone e Ivan Zazzaroni, direttore del Corriere dello Sport. Sala dei Notari, Palazzo dei Priori - Perugia

Gli intrecci tra ‘ndrangheta e tifoseria calcistica sono stati al centro di una puntata di Report trasmessa lo scorso anno, che partiva dal misterioso suicidio di un tifoso juventino. L’inchiesta di Federico Ruffo, per il quale il giornalista ha subito minacce e intimidazioni, è tornata sotto i riflettori con l’arresto di un capo ultrà, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa. Quanto è esteso il fenomeno delle infiltrazioni mafiose nelle curve degli stadi? Le società sportive e il giornalismo stanno sottovalutando il fenomeno?

Ne parliamo con Sigfrido Ranucci e Federico Ruffo (rispettivamente conduttore e inviato di Report), la giornalista d’inchiesta Amalia De Simone e Ivan Zazzaroni, direttore del Corriere dello Sport.