Più di 200 milioni di persone sono andate online per la prima volta nel 2016. Ma in molti casi, il tipo di internet a cui hanno avuto accesso era già controllato e censurato dai loro governi o dai loro fornitori di servizi internet.

Dal 2012, il progetto Open Observatory of Network Interference (OONI) investiga sulla censura su internet in tutto il mondo. Nel 2016 siamo stati testimoni di parecchi e spaventosi sviluppi nel come vengono messi in campo i controlli sull’informazione. Dalla tecnologia DPI (Deep Packet Inspection) usata per bloccare i siti internet durante massicce proteste politiche, ai blackout a livello nazionale durante le elezioni e altri eventi.

Questa discussione evidenzierà alcuni dei casi di censura di internet più eclatanti occorsi in tutto il mondo nel 2016, e discuteremo la loro relazione e la loro importanza negli eventi politici e sociali. Spiegheremo anche come potete agire per scoprire prove di censura su internet nella vostra nazione e oltre i vostri confini.