Droni e giornalismo: la carica dei 300 (grammi)

2018-04-15 17:00:00 2018-04-15 18:00:00 Europe/Rome Droni e giornalismo: la carica dei 300 (grammi) #ijf18 I droni sono un fantastico strumento di lavoro, sia per le redazioni che per i freelance. Nonostante la progressiva riduzione dei costi, la loro diffusione ha incontrato però rilevanti problemi legati soprattutto alla normativa di settore, che pone svariati limiti. Tutto questo è cambiato, quasi d'improvviso, con la crescita esponenziale dei cosiddetti "trecentini", vale a dire i droni sotto i 300 grammi. Essi, infatti, godono di due grandi vantaggi, che li rendono ideali per l'uso giornalistico: non occorre l'attestato di pilota e, soprattutto, si può volare anche nelle città e in altri luoghi normalmente proibiti. Una ripresa in un centro abitato, o in zone prima interdette, è diventata possibile con relativa facilità, e a costi assolutamente contenuti. Organizzato in collaborazione con il Centro di Ricerca Coordinato in Information Society Law dell’Università degli Studi di Milano. Hotel Brufani - Sala Priori - Perugia

law&order | in lingua italiana (senza traduzione)

17:00 - 18:00   domenica 15/04/2018

Hotel Brufani - Sala Priori

« torna al programma

I droni sono un fantastico strumento di lavoro, sia per le redazioni che per i freelance. Nonostante la progressiva riduzione dei costi, la loro diffusione ha incontrato però rilevanti problemi legati soprattutto alla normativa di settore, che pone svariati limiti.

Tutto questo è cambiato, quasi d'improvviso, con la crescita esponenziale dei cosiddetti "trecentini", vale a dire i droni sotto i 300 grammi.

Essi, infatti, godono di due grandi vantaggi, che li rendono ideali per l'uso giornalistico: non occorre l'attestato di pilota e, soprattutto, si può volare anche nelle città e in altri luoghi normalmente proibiti.

Una ripresa in un centro abitato, o in zone prima interdette, è diventata possibile con relativa facilità, e a costi assolutamente contenuti.

Organizzato in collaborazione con il Centro di Ricerca Coordinato in Information Society Law dell’Università degli Studi di Milano.










Fotografie