2019-04-5 14:00:00 2019-04-5 15:00:00 Europe/Rome Presentazione del libro Digital dominance. The power of Google, Amazon, Facebook and Apple (2018), curato da Martin Moore e Damian Tambini. Modera Elizabeth Hansen. In tutto il mondo, Google, Amazon, Facebook, Apple e Microsoft hanno accumulato un potere che il potere legislativo e quello intellettuale esistenti faticano a comprendere. Sta emergendo un consenso sul fatto che il potere di questi nuovi monopoli digitali non ha precedenti e che ha importanti implicazioni per il giornalismo, la politica e la società. È sempre più chiaro che le società democratiche richiedono nuovi strumenti legali e concettuali per comprendere adeguatamente e, se necessario, verificare la potenza economica di queste società. È necessario comprendere meglio la capacità di queste aziende di controllare i dati personali e di plasmare il flusso di notizie, informazioni e l'opinione pubblica. Nel volume presentato oggi, Martin Moore e Damian Tambini riuniscono i principali ricercatori nel mondo per esaminare il dominio digitale delle piattaforme tecnologiche e guardare alle prove dietro l'ondata crescente di critiche dei giganti della tecnologia. In quindici capitoli, gli autori esaminano gli impatti economici, politici e sociali di Google, Amazon, Facebook, Apple e Microsoft, per comprendere le diverse sfaccettature del loro potere e di come si manifesta. Digital Dominance è il primo volume interdisciplinare sull'argomento, che contribuisce a un dibattito fondamentale per mantenere la salute delle democrazie in tutto il mondo. Sala Brugnoli, Palazzo Cesaroni - Perugia

Presentazione del libro Digital dominance. The power of Google, Amazon, Facebook and Apple (2018), curato da Martin Moore e Damian Tambini. Modera Elizabeth Hansen.

In tutto il mondo, Google, Amazon, Facebook, Apple e Microsoft hanno accumulato un potere che il potere legislativo e quello intellettuale esistenti faticano a comprendere. Sta emergendo un consenso sul fatto che il potere di questi nuovi monopoli digitali non ha precedenti e che ha importanti implicazioni per il giornalismo, la politica e la società.

È sempre più chiaro che le società democratiche richiedono nuovi strumenti legali e concettuali per comprendere adeguatamente e, se necessario, verificare la potenza economica di queste società. È necessario comprendere meglio la capacità di queste aziende di controllare i dati personali e di plasmare il flusso di notizie, informazioni e l'opinione pubblica.

Nel volume presentato oggi, Martin Moore e Damian Tambini riuniscono i principali ricercatori nel mondo per esaminare il dominio digitale delle piattaforme tecnologiche e guardare alle prove dietro l'ondata crescente di critiche dei giganti della tecnologia. In quindici capitoli, gli autori esaminano gli impatti economici, politici e sociali di Google, Amazon, Facebook, Apple e Microsoft, per comprendere le diverse sfaccettature del loro potere e di come si manifesta. Digital Dominance è il primo volume interdisciplinare sull'argomento, che contribuisce a un dibattito fondamentale per mantenere la salute delle democrazie in tutto il mondo.