‘Il mondo è in fiamme’, i roghi delle guerre bruciano terre, vite e speranze di pace. La narrazione letteraria e la cronaca giornalistica dei conflitti attualmente in corso s’intrecciano nell’incontro a due voci tra Paolo Giordano e Cecilia Sala. Il pluripremiato scrittore e l’instancabile inviata-podcaster in aree di crisi, portano a #ijf24 il loro racconto in prima persona della guerra, direttamente dai fronti più caldi da cui scrivono. Modera Marta Allevato (Agi). Dal Medio Oriente all’Europa, passando per l'assassinio di Navalny, è impossibile non essere immersi costantemente in quello che ci circonda. ‘La guerra - secondo lo scrittore Premio Strega, Paolo Giordano, da marzo in libreria con la riedizione di 'Il corpo umano' (Einaudi, 2024), romanzo su un plotone di ragazzi in missione in Afghanistan - sta pericolosamente diventando un sottofondo, come il fastidioso ticchettio di un orologio capace di turbare il nostro sonno’.
‘Gli incendi che bruciano il mondo, lo sconvolgono oltre i confini dei Paesi in cui sono divampati’ fa eco la giornalista nel suo libro ‘L'incendio" (Mondadori), con cui offre uno sguardo corale e autentico sulla generazione coinvolta nei conflitti in Iran, Ucraina e Afghanistan.