Gianfranco Pasquino

Professore Emerito Università di Bologna

Gianfranco Pasquino è Professore Emerito di Scienza Politica all'Università di Bologna, ateneo in cui ha insegnato dal 1969 al 2012.

Laureato in Scienza Politica all'Università di Torino, allievo di Norberto Bobbio, si è specializzato in Politica Comparata all'Istituto Cesare Alfieri di Firenze (con Giovanni Sartori). È stato fellow di Christ Church e St Antony’s a Oxford, è life fellow di Clare Hall, (Cambridge) e James Anderson Senior Adjunct Professor alla SAIS-Europe di Bologna. Ha insegnato alla Facoltà di Scienze Politiche Cesare Alfieri di Firenze, alla School of Advanced International Studies di Washington, alla Harvard Summer School e all'Università della California. Tra i fondatori della Rivista Italiana di Scienza Politica, ne è stato caporedattore (1971-77) e condirettore (2000-03), mentre dal 1980 al 1984 ha diretto la rivista Il Mulino. Attualmente è direttore della rivista culturale 451. Ha collaborato per Sole 24 Ore, Europeo e Repubblica.

Pasquino è stato senatore della Sinistra indipendente (1983-1992) e dei Progessisti (1994-96). Durante l'attività parlamentare, tra i vari incarichi svolti, è stato tra i membri della Commissione Bozzi sulle Riforme Istituzionali e autore del primo disegno di legge per regolamentare il conflitto d'interesse (15 maggio 1994).

Autore di numerose monografie, curatele e articoli accademici, tra i suoi ultimi libri figurano Finale di partita. Tramonto di una repubblica (Egea, 2013), Partiti, istituzioni, democrazie (Il Mulino, 2014), Cittadini senza scettro. Le riforme sbagliate (Egea, 2015), La Costituzione in trenta lezioni (UTET, 2015), L'Europa in trenta lezioni (UTET, 2017) e Deficit democratici. Cosa manca ai sistemi politici, alle Istituzioni e ai leader (Egea, 2018).

read more

Eventi IJF 2019