Jo Beverley

attivista contro la violenza domestica

Jo Beverley è la sorella di Natalie Hemming, una donna di 31 anni, madre di tre figli, uccisa dal marito nel 2016. Hemming è stata colpita a morte nel soggiorno della propria abitazione, in Milton Keynes (Regno Unito), dal marito Paul Hemming. L'uomo ha poi avvolto il cadavere in una coperta e ha guidato per circa 30 miglia fino a un'area boschiva dove ha abbandonato il corpo. Quando i figli si sono svegliati la mattina dopo, ha detto loro che la madre aveva abbandonato la casa durante la notte, mentre dormivano. I resti decomposti della donna sono stati ritrovati a distanza di tre settimane.

La famiglia di Natalie usa su Twitter l'hashtag #wearehervoice in sua memoria. “Nathalie non ha più una voce", dice Jo Beverley. "E ci sono molte donne là fuori che come Nathalie non hanno una voce per quanto è stato fatto loro, o perché vivono nella paura di abusi domestici. Così ora siamo noi la voce di Nathalie, siamo la voce di tutte quelle donne là fuori che non ne hanno una". La figlia di Natalie Hemming, Kirstie, è apparsa nel documentario di BBC2 Behind closed doors. Through the eyes of the child , che esamina gli abusi domestici dalla prospettiva dei bambini.

read more

Eventi IJF 2020