Odio online e hate speech: analisi di case history e soluzioni

2018-04-11 12:00:00 2018-04-11 13:00:00 Europe/Rome Odio online e hate speech: analisi di case history e soluzioni #ijf18 Hate speech nello sport come effetto collaterale dell’incremento delle conversazioni online. Linee guida per i comunicatori digitali al fine di monitorare e moderare le community sportive in momento di crisi. Case history dal mondo dello sport a testimonianza della discutibile libertà di odiare e della certezza che il web possa essere anche un luogo per amplificare l’aggregazione in campo, contro le differenze razziali e di genere. Organizzato in collaborazione con il Centro di Ricerca Coordinato in Information Society Law dell’Università degli Studi di Milano. Hotel Brufani - Sala Priori - Perugia

law&order | in lingua italiana (senza traduzione)

12:00 - 13:00   mercoledì 11/04/2018

Hotel Brufani - Sala Priori

« torna al programma
Bernardo Mannelli
esperto di comunicazione digitale
Alessandra Ortenzi
giornalista sportiva

Hate speech nello sport come effetto collaterale dell’incremento delle conversazioni online. Linee guida per i comunicatori digitali al fine di monitorare e moderare le community sportive in momento di crisi. Case history dal mondo dello sport a testimonianza della discutibile libertà di odiare e della certezza che il web possa essere anche un luogo per amplificare l’aggregazione in campo, contro le differenze razziali e di genere.

Organizzato in collaborazione con il Centro di Ricerca Coordinato in Information Society Law dell’Università degli Studi di Milano.










Fotografie