ll caso David Rossi. Le inchieste, gli errori investigativi, la ricerca della verità

2018-04-14 14:00:00 2018-04-14 15:15:00 Europe/Rome ll caso David Rossi. Le inchieste, gli errori investigativi, la ricerca della verità #ijf18 Quale è la verità su David Rossi? Le indagini sulla scomparsa del manager del Monte dei Paschi, trovato morto la sera del 6 marzo 2013 nel vicolo sotto la finestra del suo ufficio, sono state archiviate per ben due volte dalla procura di Siena come suicidio. Solamente a distanza di quattro anni e grazie al lavoro di alcuni giornalisti sono emersi con evidenza non solo i limiti delle inchieste svolte dagli inquirenti, ma anche i numerosi errori compiuti che dimostrano come di tutto si può parlare fuorché di suicidio. Così, oggi, quanto accaduto a Rossi sembra destinato a diventare uno dei molti misteri italiani. Le carenze investigative e i dubbi sulla ricostruzione dei fatti sono stati rivelati da Davide Vecchi nel libro Il caso David Rossi, un suicidio imperfetto edito da Chiarelettere e pubblicato nell'ottobre 2017. Vecchi è stato rinviato a giudizio d'ufficio dalla procura (senza querela di parte) insieme ad Antonella Tognazzi, vedova di David Rossi, poi entrambi assolti con formula piena. Anche Antonino Monteleone ha approfondito alcuni aspetti del caso, scoprendo altri tasselli importanti ed è stato querelato più volte dai magistrati titolari delle indagini iniziali. Infine Paolo Mondani se ne occupò per la trasmissione Report e anche lui fu costretto a far fronte a guai legali. Sala dei Notari - Perugia

panel discussion | in lingua italiana (senza traduzione)

14:00 - 15:15   sabato 14/04/2018

Sala dei Notari

« torna al programma
Peter Gomez
direttore ilfattoquotidiano.it e FQ MillenniumM
Paolo Mondani
Report RAI 3
Antonio Monteleone
Le Iene Italia 1
Davide Vecchi
il Fatto Quotidiano
Sofia Verza
Global Freedom of Expression Initiative 

Quale è la verità su David Rossi? Le indagini sulla scomparsa del manager del Monte dei Paschi, trovato morto la sera del 6 marzo 2013 nel vicolo sotto la finestra del suo ufficio, sono state archiviate per ben due volte dalla procura di Siena come suicidio. Solamente a distanza di quattro anni e grazie al lavoro di alcuni giornalisti sono emersi con evidenza non solo i limiti delle inchieste svolte dagli inquirenti, ma anche i numerosi errori compiuti che dimostrano come di tutto si può parlare fuorché di suicidio. Così, oggi, quanto accaduto a Rossi sembra destinato a diventare uno dei molti misteri italiani. Le carenze investigative e i dubbi sulla ricostruzione dei fatti sono stati rivelati da Davide Vecchi nel libro Il caso David Rossi, un suicidio imperfetto edito da Chiarelettere e pubblicato nell'ottobre 2017. Vecchi è stato rinviato a giudizio d'ufficio dalla procura (senza querela di parte) insieme ad Antonella Tognazzi, vedova di David Rossi, poi entrambi assolti con formula piena. Anche Antonino Monteleone ha approfondito alcuni aspetti del caso, scoprendo altri tasselli importanti ed è stato querelato più volte dai magistrati titolari delle indagini iniziali. Infine Paolo Mondani se ne occupò per la trasmissione Report e anche lui fu costretto a far fronte a guai legali.










Fotografie