Non solo dal Medio Oriente e dall'Africa, continenti-stati tradizionalmente funestati dal difficile rapporto tra potere e libertà di espressione e stampa, ma anche dalle Americhe e dall'Europa si alzano nuovi venti censori. Index on Censorship che da anni monitora lo stato della censura nel mondo, registra un trend censorio in preoccupante avanzamento ovunque nel mondo, soprattutto nei confronti di artisti, attivisti, intellettuali, giornalisti. I corrispondenti di Index da Messico, Golfo, Corno D'Africa ed Europa tracciano una mappa dettagliata del braccio di ferro tra censura e libertà di stampa e ne tirano le fila per non dimenticare, ragionare, denunciare, reagire.