Amira Al-Sharif

artista in residenza Cité Internationale des Arts

Amira Al-Sharif è una fotografa indipendente yemenita con circa 20 anni di esperienza nel documentare bellezza e sofferenza della sua terra dilaniata dalla guerra, in particolare nel raccontare per immagini la saggezza delle donne. I suoi lavori sono apparsi su testate nazionali e su National Geographic, Washington Post e Guardian. ARTE ha trasmesso di recente un segmento sul suo lavoro in Yemen e la vita a Parigi, e l'antologia bestseller Our women on the ground. Essays by arab women reporting from the arab world ha incluso il capitolo scritto da Al-Sharif (Yemeni women with fighting spirits). Ha anche collaborato con UNICEF, UNHCR e Oxfam, ricevendo numerosi premi e borse di studio, tra cui World Press Photo Foundation, Women Photograph, Prince Claus Fund, Arab Fund for Arts and Culture, Samir Kassir Foundation e Most Resilient Journalist Award.

Nel 2010 ha studiato fotogiornalismo e fotografia documentaria all'International Center of Photography di New York. In seguito è tornata nello Yemen, dove per alcuni anni ha insegnato storytelling visivo a 300 aspiranti fotografi. Nel 2013 è stata ammessa al programma Safirlab, nato in seguito alla Primavera Araba e pensato per aiutare i giovani a realizzare progetti innovativi nel Nord Africa e nel Medio Oriente.

Attualmente Al-Sharif è artista in residenza al Cité Internationale des Arts e sta terminando il suo libro fotografico His weapons are unwise. The war in Yemen from the perspective of yemeni women.

(Foto: Maurine Tric)

read more

Eventi IJF 2020