Gabriele Galimberti

fotografo e Canon Ambassador

Gabriele Galimberti, nato nel 1977, è un fotografo italiano che spesso vive sugli aeroplani, e occasionalmente in Val di Chiana (Toscana), dove è nato e cresciuto. Ha trascorso gli ultimi anni lavorando su progetti fotografici documentari a lungo termine in giro per il mondo, alcuni dei quali sono diventati libri, come Toy Stories, In Her Kitchen, My Couch Is Your Couch e The Heavens. Il lavoro di Gabriele consiste principalmente nel narrare storie, attraverso ritratti e brevi storie di persone, raccontando le loro peculiarità e differenze, ciò di cui sono orgogliose e ciò di cui si circondano; i social media, in tutte le loro forme, sono una parte fondamentale della ricerca necessaria a entrare in contatto, scoprire e produrre queste storie.

Gabriele si dedica alla fotografia documentaria dopo aver iniziato con la fotografia commerciale, e dopo essersi unito al collettivo Riverboom, meglio conosciuto per il suo lavoro intitolato Switzerland Versus The World, pubblicato su riviste ed esposto con successo in festival e mostre d’arte. Gabriele in questo momento viaggia intorno al mondo e lavora sia su progetti personali che condivisi, sia su commissioni per giornali e riviste interazioni come National Geographic, The Sunday Times, Stern, Geo, Le Monde, La Repubblica e Marie Claire. Le sue fotografie sono state esposte in tutto il mondo, come al Festival Images a Vevey (Svizzera), Le Rencontres de la Photographie di Arles (Francia) e il rinomato V&A Museum di Londra.

Gabriele Galimberti è vincitore del World Press Photo 2021 nella categoria Portraits Stories con il progetto Gli Ameriguns, in cui ha documentato con grande forza visiva e originalità la realtà statunitense dei possessori di armi.

read more

Eventi IJF 2022

Foto