Kristinn Hrafnsson

Wikileaks

Kristinn Hrafnsson è un portavoce chiave di Wikileaks. Hrafnsson è un giornalista investigativo islandese che ha denunciato la corruzione e l'attività criminale ad alti livelli. Il suo lavoro sulla corruzione all'interno della banca islandese e della sua conseguente bancarotta ha causato la chiusura del suo programma televisivo nel gennaio 2009 e il licenziamento del suo team. Si è poi unito all’emittente islandese RUV dove ha continuato la sua battaglia di denuncia alle maggiori banche islandesi con documenti pubblicati da Wikileaks. Licenziato dall’emittente nel luglio 2010, ha cominciato a lavorare autonomamente. Ha collaborato con Wikileaks pubblicando il video Collateral Murder. Hrafnsson ha lavorato sulla difesa di Wikileaks contro gli attacchi corporativi illegali stigmatizzando il comportamento di alcune compagnie americane tra cui Amazon, Visa e Mastercard come una "privatizzazione della censura". È stato insignito tre volte del più importante riconoscimento giornalistico islandese, nel 2004 per il giornalismo investigativo, nel 2007 come migliore copertura e nel 2010 come giornalista dell'anno.

read more

Eventi nelle precedenti edizioni