#ijf17 day by day: venerdì 7 aprile

7 aprile 2017 english version

Abbiamo selezionato per voi alcuni appuntamenti della giornata e vi invitiamo a consultare il programma completo. Cliccando su +info► si accede alla scheda di ogni evento e potrete memorizzarlo nel calendario del vostro computer o smartphone.

09:15 – 10:45 > Centro Servizi G. Alessi | panel-discussion
Benefici reciproci: una nuova generazione di cooperative di giornalismo +info►
Da molto tempo, ormai, le cooperative di giornalismo rappresentano per i giornalisti una valida opzione. Attraverso gli esempi offerti da Belgio, Egitto, Grecia e Scozia (e altri paesi che stiamo monitorando con twitter.com/media_coops), ci chiediamo cosa sia una cooperativa di giornalismo e come funzioni realmente, cosa abbia da offrire al giornalismo, in termini di fatturato, impegno e capacità di tenuta, e che impatto abbia su qualità, etica e fiducia.1

09:30 – 10:45 > Palazzo Sorbello | panel-discussion
L'etica dei video live +info►
Periscope, Facebook Live e ora le Instagram Stories stanno cambiando il modo di coprire le breaking news. Quali sono le implicazioni etiche per i news outlet? Dovreste embeddare un feed? Come gestite le reazioni via emoji e i commenti non moderati? Organizzato in collaborazione con First Draft News.

09:30 – 10:30 > Sala delle Colonne, Palazzo Graziani | in-conversation
Preoccupati per le fake news? Quello che ci aspetta sarà molto peggio +info►
Questa sessione avrà come punto di partenza le questioni sollevate da Jonathan Albright in articolo pubblicato dal Guardian il 9 dicembre 2016, intitolato Stop worrying about fake news. What comes next will be much worse (Smettiamo di preoccuparci delle fake news. Quello che ci aspetta sarà molto peggio).

09:30 – 10:30 > Sala del Dottorato | engagement
Come il solutions journalism rafforza il coinvolgimento dei lettori e la responsabilità dei giornalisti +info►
Il panel sarà composto da professionisti di solutions journalism, inclusi direttori e reporter che approfondiranno come si approcciano a questo tipo di copertura giornalistica e l’effetto che ha sul loro pubblico e le loro comunità. Organizzato in collaborazione con il Solutions Journalism Network.

09:30 – 10:30 > Hotel Brufani - Sala Priori | presentations
Come investigare gli algoritmi governativi +info►
Il reporting sull’accountability degli algoritmi è una nuova forma emergente di giornalismo, che applica le funzioni cruciali del giornalismo di watchdog e reporting investigativo agli algoritmi. I partecipanti a questa sessione interattiva esploreranno in modo collaborativo l’uso degli algoritmi a diversi livelli di governo eseguendo ricerche mirate su siti governativi.

10:00 – 11:00 > Hotel Brufani - Sala Perugino | presentations
Scienza, dati e innovazione nel giornalismo digitale. La versione di Quartz +info►
Quartz è nata in un mondo nuovo, digitale. In questa sessione, i giornalisti di Quartz parleranno di come le pluripremiate innovazioni della pubblicazione sia guidate da ricerca, dati, e da un approccio mobile-first – incluso qualche consiglio preso dalla app di Quartz. Organizzato in collaborazione con Quartz.

10:30 – 11:45 > Sala del Dottorato | panel-discussion
Attacchi con droni: come riconoscerli, come monitorarli +info►
Gli attacchi con droni sono gli elementi più caratteristici della guerra contemporanea. Il panel proposto discuterà le questioni attuali riguardanti le fonti e il reporting giornalistico sul tema, raccogliendo speaker provenienti da ambienti diversi, inclusi giornalisti investigativi, ricercatori e sostenitori del disarmo. Quali sono le migliori pratiche e i case study per il monitoraggio degli attacchi con drone.

10:45 – 11:45 > Palazzo Sorbello | panel-discussion
La nuova frontiera dell'intimidazione +info►
Minacce bianche. I mafiosi oggi riconoscono il pesante ruolo dell’informazione nel contrasto alla criminalità organizzata. Accanto a lettere anonime, proiettili, auto danneggiate e minacce violente e “muscolari”, la nuova frontiera dell’intimidazione ai cronisti ha nuove armi. Organizzato in collaborazione con IRPI.

11:00 – 12:00 > Sala dei Notari | ijf17talks
La verità e i 'fatti alternativi': la sfida al giornalismo del Presidente Trump +info►
Quello che stiamo vivendo è il periodo migliore o peggiore per gli organi di informazione? Per Cameron Barr, managing editor del Washington Post, la profusione di narrazioni contro-fattuali e del pensiero cospirativo ha rinnovato il concetto di verità e definito il principale compito del giornalismo: fare informazione. Modera Lucia Annunziata.

11:30 – 13:00 > Teatro della Sapienza | panel-discussion
Dall'Europa al Medioriente: cosa ci raccontano i nostri inviati +info►
Dai conflitti in Medio Oriente al dramma del traffico dei migranti e alla guerra in Siria, è soprattutto negli scenari di crisi che il lavoro di inviato si rivela fondamentale. Professionisti che, tra mille pericoli, permettono di guardare a ciò che altrimenti si perderebbe nel caos e nell’orrore. Dall'Europa al Medio Oriente, cosa ci raccontano i nostri invitati sul campo.

11:45 – 13:00 > Palazzo Sorbello | panel-discussion
RegeniLeaks: giornalisti e hacker insieme in nome dell'interesse pubblico +info►
Lirio Abbate (caporedattore del settore inchieste de l'Espresso), Marco Pratellesi (condirettore Agenzia Giornalistica Italiana ed ex capo redattore a l'Espresso), Brahim Maarad (collaboratore de l'Espresso sul caso Regeni) e Raffaele Angius (giornalista e coordinatore di RegeniLeaks) cercheranno in questo incontro di immaginare il futuro del whistleblowing come metodo di indagine.

12:00 – 13:00 > Sala dei Notari | ijf17talks
Tutti i segreti del News Feed +info►
Adam Mosseri, VP del News Feed di Facebook, spiegherà come il suo team ritiene di migliorare il News Feed. Adam illustrerà dettagliatamente come funziona il News Feed e le indicazioni che portano a storie significative, formative e divertenti. Seguirà una conversazione, moderata da Jeff Jarvis della CUNY, che offrirà ai partecipanti l'opportunità di porre domande sul lavoro svolto dal team.

12:00 – 13:00 > Hotel Brufani - Sala Perugino | hackers-corner
Hack e leak: il futuro della trasparenza nel giornalismo +info►
Questa discussione porterà il pubblico attraverso un veloce riassunto dell’aumento dei leak, con alcuni esempi rimarchevoli e il modo in cui sono stati gestiti, e una riflessione personale su cosa i giornalisti hanno fatto in modo corretto e cosa no, nel tentativo di capire meglio come trattare eventi come questi in futuro.

13:00 – 14:00 > Hotel Brufani - Sala Perugino | hackers-corner
EyePyramid: la banalità del malware +info►
Due italiani, i “fratelli Occhionero”, sono stati arrestati ed accusati di aver utilizzato un malware, nome in codice “EyePyramid”, e di aver accuratamente preparato uno schema di spear-phishing per spiare politici e uomini di affari di alto profilo. L'hackers corner verterà sull'analisi di circa 250 esempi di malware EyePyramid e i diversi interrogativi nati al riguardo.

14:00 – 15:00 > Sala del Dottorato | panel-discussion
Fact-checking nell’era di Trump +info►
Il panel valuterà la portata, i successi e i fallimenti dello strumento su entrambe le sponde dell’atlantico. Da come il fact-checking sia stato svolto durante le Presidenziali americane al il referendum sulla Brexit passando per il referendum costituzionale italiano.

14:00 – 15:00 > Centro Servizi G. Alessi | engagement
Monetizzare la comunità? Esaminare la sostenibilità economica del giornalismo partecipativo +info►
Questa sessione valuterà se il giornalismo partecipativo possa aiutare a risolvere il problema della sostenibilità economica nell'era digitale. Chiederemo al nostro panel internazionale di imprenditori impegnati nell'engagement qual è lo studio di sostenibilità presentato a partner e finanziatori, che cosa hanno imparato come giovani startup, e quali ritengono siano le opportunità più promettenti per la crescita dei ricavi attraverso l'engagement.

14:00 – 15:00 > Sala delle Colonne, Palazzo Graziani | panel-discussion
Sotto pressione: la sfida delle macchine di propaganda al giornalismo +info►
I giornalisti sono mai stati così tanto sotto pressione come ora? E come possono reagire a queste pressioni? Questo incontro esamina il potere delle macchine di propaganda nell’influenzare, o cercare di influenzare, i media, le questioni di sicurezza personale, e come i giornalisti debbano esaminare in profondità fonti e dati.

14:00 – 15:00 > Hotel Sangallo | panel-discussion
Elezioni USA 2016: l'esperienza collaborativa di Electionland +info►
Electionland è stato un progetto collaborative unico nel suo genere, per tracciare e seguire i problemi di voto durante le presidenziali americane del 2016 in tutta la nazione e in tempo reale. In questa sessione, i responsabili delle parti chiave di questo progetto ambizioso vi racconteranno come abbiamo fatto, dove stavano le sfide più grandi e come tutto si è svolto quel giorno.

15:00 – 16:00 > Sala del Dottorato | in-conversation
Oltre i luoghi comuni: cosa è davvero l’Islam +info►
Quando si parla di Islam, una delle questioni più controverse e incomprese del nostro tempo, il compito di raccontare la verità, estraendola dalla post-verità ed eliminando i fatti alternativi, diventa più urgente che mai. Un incontro interattivo sull'Islam politicamente scorretto con Khaled Diab e Declan Walsh. Si discuterà di Islam e democrazia, terrorismo, donne, uomini, scontro di civiltà, sesso e alcol.

15:00 – 16:00 > Sala delle Colonne, Palazzo Graziani | presentations
Football Leaks and Panama Papers: due storie di grande giornalismo +info►
Football Leaks e Panama Papers sono due progetti giornalistici che hanno ridefinito i concetti di collaborazione e portata nell'ambito del giornalismo investigativo. Questa chiacchierata informale punterà i riflettori su due delle persone rivelatisi fondamentali per lo svolgimento di questo tipo di indagini innovative, per scoprire come procedimenti, reti e tecnologie utilizzati realmente funzionino.

15:00 – 16:00 > Sala dei Notari | in-conversation
Democrazia e media: riconquistare la fiducia dei cittadini. Incontro con Craig Newmark e Mario Calabresi +info►
Craig Newmark intervistato da Mario Calabresi. Lo scorso 1 marzo, Craig Newmark ha pubblicato un post intitolato "Perché è un bene per la democrazia mettere fine alle fake news" in cui ha dichiarato che la Craig Newmark Foundation avrebbe devoluto un milione di dollari a ProPublica. Sul Il giornalismo investigativo indipendente e il ruolo fondamentale nel contrastare dichiarazioni false e smascherare chi agisce in malafede.

15:00 – 16:15 > Palazzo Sorbello | panel-discussion
Brexit: che ruolo hanno giocato i media? +info►
Che impatto ha avuto la copertura delle notizie (soprattuto da parte dei tabloid) sul rapporto del paese con l'Unione Europea e sul voto a sorpresa sulla Brexit di giugno 2016? Un flusso costante di notizie negative può influenzare il risultato o riporta semplicemente la verità? In caso contrario, cosa si intende per copertura quando parliamo di "fake news" e futuro del giornalismo?

15:00 – 16:15 > Hotel Sangallo | data-journalism-school
Il data journalism nell'Europa post-Brexit +info►
Dalla Spagna alla Germania, dalla Francia in Italia, passando per la Grecia: il data journalism sta vivendo, in Europa, fasi diverse. Questo dibattito analizzerà lo stato del giornalismo data-driven in Europa, sia sotto il profilo dei contenuti che del profitto, discutendone il ruolo cruciale nella lotta contro le tendenze post-verità che interessano l'Europa e il mondo.

15:00 – 16:00 > Centro Servizi G. Alessi | panel-discussion
Rallentiamo! La corsa alle breaking news e la disintossicazione digitale +info►
Sul perché giornalisti e lettori hanno bisogno di rallentare un po’. Qual è l’effetto sui lettori della velocità nell’uscita delle news? Ci sono modi efficaci di mantenere distanza e prospettiva (e di conseguenza la sanità mentale) nell’epoca delle breaking news apparentemente incessanti? Come possono giornalisti e consumatori di notizie affidarsi alle Slow News, in una cultura sopraffatta dalle instant news?

16:00 – 17:00 > Sala delle Colonne, Palazzo Graziani | panel-discussion
Yemen: il costo umano di una guerra dimenticata +info►
Il conflitto in Yemen, scoppiato nel marzo 2015, è tra i meno raccontati del Medio Oriente. Almeno tre sono i suoi aspetti cruciali: l'emergenza sanitaria, aggravata dagli attacchi diretti contro le strutture mediche, per cui Medici Senza Frontiere è in prima linea dall'inizio del conflitto; le difficoltà economiche e l'isolamento internazionale e il fallimento nell’adottare misure di protezione da parte dei governi che sostengono la coalizione Saudita (USA, UK, Francia) senza escludere le responsabilità dei paesi, tra cui l’Italia, coinvolti nel commercio delle armi utilizzate in questo conflitto.

16:00 – 17:00 > Hotel Brufani - Sala Raffaello | panel-discussion
Guida pratica alle fake news +info►
Guida pratica alle fake news: ricette per investigare sugli ecosistemi di disinformazione online. Qual è lo stato delle fake news nella vostra nazione? Come si posso investigare i fenomeni di disinformazione? Questa sessione esplorerà come gli approcci a metodi, dati, tecniche e ricerca digitali possono essere usati al servizio di una maggiore comprensione da parte del pubblico di politica, produzione, circolazione e risposta alle fake news online.

16:00 – 17:00 > Sala del Dottorato | panel-discussion
I media che coprono i media: influenzare l'innovazione +info►
Come si fa a scoprire quali sono gli ultimi sviluppi e le innovazioni nel campo del giornalismo in tutto il mondo (indipendentemente dal pellegrinaggio annuale a Perugia)? In questo panel ascolteremo tre voci chiave - Listening Post di Al Jazeera, journalism.co.uk e Mediagazer (partner di Techmeme) - per capire cosa fanno, come e perché e in che modo attirare la loro attenzione.

16:15 – 17:15 > Hotel Sangallo | panel-discussion
Turchia: oscuramento di Internet, una minaccia crescente per il giornalismo +info►
Come si può coprire una regione o una nazione, quando non è possibile contattare chi ci vive? Come puoi rappresentare in maniera corretta le comunità che sono state tagliate fuori, e soprattutto, come puoi far uscire le notizie se tu stesso sei nel pieno del blocco? Unisciti al team di scienziati forensi e ai giornalisti specializzati in oscuramento di internet dei Turkey Blocks che affrontano la questione, per esplorare l’impatto della censura di massa online e di una nuova legislazione che prevede un “pulsante di spegnimento” per internet.

16:30 – 18:00 > Teatro della Sapienza | panel-discussion
Classe dirigente cercasi +info►
La Repubblica dei Brocchi: questa è l'immagine che restituisce la classe dirigente del nostro paese. “Il deperimento delle nostre élite è generale. Niente e nessuno si è salvato dal lento processo di decomposizione. Non la politica. Né le grandi burocrazie pubbliche. Né poteva risparmiare la stampa e l’informazione", scrive Sergio Rizzo.

16:30 – 17:30 > Sala dei Notari | in-conversation
Il ruolo delle aziende digitali nell'evoluzione del giornalismo. Incontro con Richard Gingras e Davide Casati +info►
Richard Gingras, vice presidente News Google, sarà affiancato da Davide Casati del Corriere della Sera in una conversazione sul ruolo delle aziende digitali nel processo evolutivo della pubblicazione delle news. Responsabile dei prodotti News e Social, Gingras illustrerà la Digital News Initiative di Google, lo stato dell’arte del progetto open-source AMP (Accelerated Mobile Pages) e le tendenze del settore.

16:30 – 18:00 > Hotel Brufani - Sala Perugino | hackers-corner
Hacking di stato: legittimazione necessaria o squilibrio di potere? +info►
Il panel prenderà in considerazione i diversi aspetti relativi al regolare l’utilizzo dell’hacking governativo da parte delle forze dell’ordine con un focus sulla proposta italiana, ma all’interno delle limitazioni e sfide giuridiche, politiche e tecniche che pone.

17:00 – 18:00 > Sala del Dottorato | panel-discussion
Cosa significa fare giornalismo in Egitto: dalla rivoluzione araba ad Al-Sisi +info►
In Egitto la rivolta di piazza Tahrir del 2011, oltre alla speranza di democrazia, aveva aperto uno spiraglio nella ricerca di indipendenza tra gli addetti all'informazione egiziani oppressi da decenni di dittatura. Ma il colpo di stato del 2013 e la violenta repressione dei diritti umani che ha portato a più di 60.000 arresti hanno alzato in maniera esponenziale i rischi per i giornalisti egiziani non allineati con il regime e per i corrispondenti stranieri.

17:00 – 18:00 > Sala delle Colonne, Palazzo Graziani | engagement
Come raccontare le tragedie di massa, coinvolgere le comunità e l'importanza della fiducia +info►
Questo panel analizzerà l'engagement delle comunità a un livello base: esaminando e analizzando come i giornalisti intervistano le fonti e raccontano le notizie. Partendo dai risultati di una ricerca sulla copertura della notizia di un omicidio di massa a Roseburg, in Oregon, ci chiederemo se i giornalisti debbano rivedere i metodi base del proprio lavoro per coinvolgere il pubblico e guadagnarsi la fiducia.

17:00 – 18:00 > Hotel Brufani - Sala Raffaello | in-conversation
Contro l'ideologia dei Big Data +info►
Quando i big data si uniscono a determinati algoritmi possono diventare pericolosi. Questa combinazione non solo rende i cittadini vulnerabili a Stati e imprese, ma li sottomette a manipolazioni e abusi. È possibile resistere a questo dominio e aumentare la libertà di espressione e il giornalismo di qualità?

17:00 – 18:00 > Centro Servizi G. Alessi | panel-discussion
In difesa dell'empatia +info►
La mal chiamata "crisi dei rifugiati" è stata una delle storie più seguite e raccontate dalla stampa internazionale. Ma la quantità corrisponde a una reale capacità di rompere il muro dell'assuefazione? Come continuare a coprire questa storia e questo tipo di storie, in un contesto mediatico in cui si tende a replicare i contenuti aumentando il rischio di rifiuto da overload informativo (un rischio che vale per la crisi dei rifugiati ma anche per la copertura del fenomeno Trump)?

17:15 – 18:15 > Hotel Sangallo | panel-discussion
Narcos e la mafia calabrese. Una inchiesta in 4 lingue +info►
A muovere la maggior parte della cocaina del mondo oggi è la mafia calabrese, la 'ndrangheta, presente ormai ai quattro angoli del globo con locali e con decine di abilissimi broker al servizio. Chi sono, come si muovono, con chi fanno accordi? Lo vedremo attraverso l'inchiesta su Nicola Assisi che abbiamo pubblicato in quattro lingue nell'estate 2016. Organizzato in collaborazione con IRPI.

17:30 – 18:30 > Palazzo Sorbello | panel-discussion
Donne e giornalismo +info►

18:00 – 19:00 > Hotel Brufani - Sala Raffaello | in-conversation
Open web e informazione: è ora di un piano B +info►
In questa sessione due innovatori e studiosi dell'open web discuteranno del potenziale dei flussi di informazione al di fuori dei silos e della modalità per rendere il settore dell'informazione e i blogger indipendenti più liberi e in grado di apportare innovazioni.

18:00 – 19:00 > Sala del Dottorato | panel-discussion
Giornalismo non profit: il modello giusto al servizio della comunità? +info►
La crisi inesorabile dell'editoria e la difficoltà a trovare modelli di business capaci di rimpiazzare il declino dei cosiddetti "legacy media", impone una riflessione sulla sostenibilità del giornalismo a medio e lungo termine. Dal modello Propublica alle esperienze locali e di giornalismo civico: un tentativo di trovare una strada basandosi sulle esperienze virtuose.

18:00 – 19:00 > Sala dei Notari | in-conversation
Perché non sconfiggiamo il califfato nero: incontro con Corrado Formigli e Barbara Serra +info►
Chi sono i nuovi terroristi del Califfato nero e quali sono le responsabilità dell'Occidente, in particolare dell'Europa, nel suo prosperare? Se il Califfato nero è una minaccia, allora è opportuno ascoltare le voci di chi è stato nelle zone di conflitto dove l'autoproclamato Stato islamico cerca di estendere il proprio dominio.

18:30 – 19:30 > Teatro della Sapienza | in-conversation
Magic ensemble: incontro con Pietrangelo Buttafuoco e Silvia Truzzi +info►

19:00 – 20:00 > Hotel Brufani - Sala Raffaello | in-conversation
La crisi del capitalismo e l’era della post-democrazia +info►
Automazione, ingegneria robotica e intelligenze artificiali sono una minaccia per i diritti dei lavoratori? Domande che pongono quesiti economici, politici e sociali, che comportano dunque risposte complesse e che non possono ignorare un contesto fatto di disuguaglianze crescenti, crisi di fiducia nei media e nelle istituzioni democratiche, e nuovi autoritarismi.

19:00 – 20:30 > Sala dei Notari | in-conversation
Lercio e l'era della post-falsità +info►
Da prima del clickbaiting, ben oltre il fact-checking, una spanna sopra il debunking. In un mondo avvolto dalle tenebre della post-verità, solo la post-falsità delle notizie di LERCIO può fornirvi una lanterna per orientarvi nel buio. Seguiteci nel nostro universo parallelo e scoprirete come le storie partorite dalla fantasia malata di un manipolo di satirici psicolabili possano diventare più vere del vero.

21:00 – 22:30 > Teatro Morlacchi | theatre-shows
Post verità e post giornalismo +info►
Incontro-spettacolo con Marco Travaglio. L'evento sarà trasmesso in diretta streaming, ma non sarà disponibile on demand.

21:00 – 23:00 > Sala dei Notari | documentaries
Nobody speak +info►
Incontro con Lisa Nishimura, Vice President Original Documentary and Comedy Programming di Netflix, moderato da Mario Calabresi. Segue la proiezione del documentario Nobody Speak, riguardante Hulk Hogan e il processo che l’ha visto vincere – e affossare economicamente – contro la media online Gawker.

...