James Risen

The Intercept

Jim Risen, autore di bestseller ed ex corrispondente del New York Times, è inviato di The Intercept per la sicurezza nazionale, a Washington. Risen è anche direttore del Fondo di Difesa della Libertà di Stampa di First Look Media, dedicato al sostegno legale di testate, giornalisti e whistleblower in battaglie dove sono in palio l'interesse pubblico, la libertà di espressione o i diritti civili.

Lo stesso Risen, in passato, è stato preso di mira quando il governo americano ha deciso di scagliarsi contro giornalisti e whistleblower. Risen ha condotto una battaglia di sette anni, rischiando il carcere, quando le amministrazioni Bush jr e Obama hanno provato a costringerlo a testimoniare perché rivelasse le sue fonti confidenziali in un'inchiesta. Risen tuttavia non ha mai ceduto, e il governo alla fine si è tirato indietro.

Come inviato del New York Times ha vinto nel 2006 il Premio Pulitzer grazie all'inchiesta sul programma di spionaggio interno della National Security Agency, ed è stato nel gruppo di giornalisti nominati nel 2002 per la copertura degli attacchi terroristici dell'11 settembre.

Risen ha iniziato la carriera al Fort Wayne Journal-Gazzette, lavorando in seguito per Miami Herald, Detroit Freee Press e Los Angeles Times. Dal 1998 all'estate del 2017 è stato al New York Times.

È autore di Wrath of angels. The american abortion war (1999), The main enemy. The inside story of the CIA’s final showdown with the KGB (2004), State of war. The secret history of the CIA and the Bush administration (2006) e Pay any price. Greed, power and endless war (2014).

James Risen partecipa a questi eventi:





Fotografie