Taha Siddiqui

fondatore Safe Newsrooms

Taha Siddiqui è un giornalista pakistano che vive in esilio a Parigi. È fondatore di Safe Newsrooms, piattaforma digitale che documenta a censura in Asia (in particolare l'Asia meridionale)che nel 2018 è stata finalista ai Press Freedom Award assegnati da Reporter Senza Frontiere. In Pakistan Siddiqui ha lavorato per testate internazionali come New York Times, Guardian, Al Jazeera e France24, occupandosi in particolare di terrorismo, rapporti tra civili e militari e diritti umani. Nel 2014 ha vinto il Prix Albert Londres (conosciuto come il "Pulitzer francese") per un documentario sulla diffusione della poliomelite in Pakistan e Afghanistan. Nel febbraio 2018 è andato in esilio in Francia dopo essere sopravvissuto a un tentativo di rapimento e assassinio nel gennaio dello stesso anno, compiuto da un uomo che, secondo Siddiqui, appartiene all'esercito pakistano e che lo aveva minacciato per anni.

read more

Eventi IJF 2019